Home > Novità > I pulcini muoiono negli ultimi giorni di incubazione: per quale motivo?
i pulcini muoiono nell'uovo: scopriamone i motivi

I pulcini muoiono negli ultimi giorni di incubazione: per quale motivo?

I PULCINI MUOIONO NEGLI ULTIMI GIORNI DI INCUBAZIONE: PER QUALE MOTIVO?
Abbiamo visto insieme alcune delle cause che portano a una morte precoce dell’embrione durante l’incubazione delle uova. Un altro problema purtroppo piuttosto comune tra gli allevatori è quello opposto, ovverosia scoprire che i pulcini muoiono nel guscio negli ultimi giorni di incubazione. L’embrione inizia il proprio sviluppo e poi  all’improvviso non ce la fa più. Ma quali possono esserne le cause?
In questa infografica abbiamo raccolto i motivi più comuni che portano a questa tipologia di insuccesso; osserviamola con attenzione e poi valutiamoli uno ad uno:

  1. Errata gestione dell’umidità dell’incubatrice. Se durante i primi 18 giorni di incubazione l’umidità si mantiene alta, sopra il 45-50%, il rischio concreto è che le uova perdano troppa poca acqua e che l’embrione al loro interno divenga troppo grande. Crescendo troppo lo spazio per la camera d’aria finisce con essere troppo piccolo e i pulcini muoiono soffocati nell’uovo, senza riuscire a bucare. Se invece l’umidità è troppo bassa, specie negli ultimi tre giorni di incubazione (dove dovrebbe mantenersi sopra il 55%) il rischio è che il pulcino fori l’uovo col becco ma che si disidrati poi velocemente, finendo bloccato dalle memebrane interne dell’uovo che si seccano rapidamente attorno al suo corpo. ATTENZIONE: l’umidità interna presente nell’incubatrice dipende non solo dalla gestione dei parametri della macchina, ma anche dall’ambiente in cui è tenuta la macchina (vedi il punto 2).
  2. Posizionamento sbagliato dell’incubatrice. L’incubatrice andrebbe sistemata sempre in stanze ben areate, spaziose, con temperatura stabile e umidità di base attorno al 45-50%. Va tenuta lontana da correnti d’aria e dal pavimento. Se la stanza è piccola e mal areata i pulcini moriranno, soffocati all’interno delle uova per mancanza di ossigeno. Anche temperature troppo alte o basse della stanza (sopra i 28°C e sotto i 17°C) possono provocare morti embrionali tardive.
  3. Contaminazione da batteri o altri microrgamìnismi. In molte occasioni i pulcini muoiono proprio a causa di condizioni igieniche poco favorevoli. Se raccogliete e mettete a incubare uova sporche di fango o feci, se tardate a pulirle, o se mettete in funzione l’incubatrice senza prima averla lavata e disinfettata esponete le uova a possibili fonti di contaminazione batterica che possono uccidere gli embrioni nell’uovo. Anche le uova con embrione morto o incrinate possono essere fonte di contaminazione: eliminatele sempre dopo averle individuate con la speratura.
  4. Posizione sbagliata delle uova in schiusa. Al momento della messa in schiusa le uova vanno posizionate in modo che il polo acuto sia rivolto verso il basso. In questo modo il pulcino ha tempo e modo di posizionarsi in maniera corretta nell’uovo. Al contrario se per qualche motivo le uova sono posizionate con il polo ottuso verso il basso il pulcino può posizionarsi in maniera scorretta e cercare di uscire dal polo acuto, restando incastrato e morendo; o ancora per l’accumulo di liquidi vicino alla camera d’aria può rischiare di morire soffocato.
  5. Riproduttori non in salute. Alcune malattie dei riproduttori si trasmettono per via verticale, ovvero da madre in figlio. Alcune di queste malattie possono produrre una morte embrionale a vari stadi di sviluppo. Anche alcuni geni si rivelano letali quando vengono ereditati da entrambi i genitori (omozigosi del carattere) e i pulcini muoiono prima di schiudere per varie malformazioni.


Fate attenzione a valutare questi fattori nell’incubazione artificiale, e i vostri risultati miglioreranno sensibilmente!
Non dimenticate di mettere “mi piace” alla pagina (https://www.facebook.com/Novital.Italia/) per restare aggiornati sulle nostre attività e per altri contenuti interessanti. Buon allevamento!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi