Home > Novità > Le galline mangiano le proprie uova? Ecco come risolvere il problema dell’ovofagia.

Le galline mangiano le proprie uova? Ecco come risolvere il problema dell’ovofagia.

Le galline mangiano le proprie uova: risolvere il problema dell'ovofagia col nido per ovaiole Novital
Le galline mangiano le proprie uova? Risolvete il problema dell’ovofagia col nido per ovaiole Novital.

Le galline mangiano le proprie uova? Sì, a volte purtroppo può succedere. Si tratta di un fenomeno noto come ovofagia, che può avere diverse cause e verso cui si possono intraprendere soluzioni differenti. Ma andiamo con ordine.

Se allevate allo stato brado, o comunque in spazi molto ampi, con accesso al pascolo e la possibilità di muoversi molto, le galline assai raramente prendono il vizio di nutrirsi di uova. Questo accade invece principalmente se gli animali si trovano in recinti piccoli, con un numero di nidi non sufficiente in rapporto alle galline ospitate e se l’alimentazione degli animali è in qualche modo sbilanciata.

In queste situazioni può accadere che una gallina rompa, accidentalmente, una delle uova deposte da lei o dalle sue compagne. Incuriosita dal colore brillante del tuorlo lo assaggerà, scoprendo immediatamente la bontà di tale prodotto. Questa gallina inizierà quindi a rompere e mangiare le uova quando ne avrà l’occasione, e per imitazione altri abitanti del pollaio potrebbero apprendere a fare lo stesso.

Raccogliete speso le uova durante il giorno in modo da minimizzare il rischio dell'ovofagia.
Raccogliete spesso le uova durante il giorno in modo da minimizzare il rischio dell’ovofagia.

Come dicevamo le galline mangiano proprie uova solo quando le condizioni di allevamento non sono idonee. Se allevate allo stato brado, l’occasionale incontro con un uovo rotto non sfocerà in fenomeni sistematici di ovofagia, segno che il pascolo con la sua azione antistress e distraente impedisce il radicarsi di tale fenomeno.

Cosa fare quindi se invece nel nostro alevamento le galline mangiano le proprie uova? Ci sono diversi accorgimenti da adottare che vi aiuteranno a superare tale situazione, vediamo insieme quali sono:

  • Lasciare gli animali al pascolo: come abbiamo detto il pascolo ha una grande azione antistress e distrae gli animali riducendo le possibilità che essi entrino in contatto con le proprie uova. Se non avete modo di lasciare gli animali al pascolo, somministrate regolarmente in tramogge erba e verdure tagliate di fresco.
  • Migliorate l’alimentazione dei vostri animali. Le galline mangiano le proprie uova di norma quando queste si rompono, e ciò è più facile che accada se il loro guscio è fragile e delicato. Alimentando i polli con un mangime completo e bilanciato, dando degli specifici integratori e lasciando nel contempo sempre a disposizione del grit, aumenteremo la possibilità che le galline facciano uova col guscio robusto e resistente.
  • Adeguate i nidi agli animali. Fornite un nido ogni 3-4 galline e imbottitelo bene con paglia, truciolo o fieno, per minimizzare il rischio che l’uovo si rompa.

Se nonostante tutto i polli dovessero continuare a mangiare le proprie uova, provate a mettere nei nidi delle palline da ping pong bianche e arancioni. Le galline inizialmente li beccheranno, pensando che si tratti di uova, poi però lasceranno perdere e potrebbero iniziare a considerare non commestibii anche le uova vere. Un altro sistema più radicale e soprattutto più invasivo per gli animali può essere l’applicazione di speciali occhialini in plastica da fissare al becco, che impediscono agli uccelli una visione normale e di fatto riducono le possibilità che mangino le uova.

Novital vi offre un aiuto concreto e semplice per risolvere il problema delle galline che mangiano le proprie uova: il nostro nido per ovaiole  in lamiera zincata col vano raccogliuova. Il fondo inclinato del nido per ovaiole fa sì che l’uovo, una volta deposto dalla gallina, rotoli dolcemente nella cassettina anteriore diventando così inaccessibile per gli uccelli. Tramite il pratico coperchio apribile sarà semplice raccogliere le uova pulite ed evitare di vederle mangiate dai polli. Il nido, fornito smontato per facilitarne il trasporto, può essere fissato alle pareti del pollaio tramite ganci e si presta a realizzare una batteria di nidi. Sarà semplice grazie a questo nido affrontare il problema dell’ovofagia qualora dovesse insorgere, e proteggere le preziose uova dalle attenzioni non sempre benevole di alcune galline… golose!

Il nido per ovaiole Novital, un aiuto concreto contro l’ovofagia.

Per conoscere i punti vendita Novital più vicini a voi dove trovare il nostro nido per ovaiole scrivete a info@novital.it. Troverete questo prodotto in vendita anche su Amazon.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi